DIDJERIDOO

Il DIDJERIDOO è il misterioso strumento musicale degli Aborigeni Australiani.
E’ uno strumento molto particolare ed unico, perché prodotto quasi integralmente dall’azione della Natura (le termiti divorano letteralmente l’interno degli alberi di eucalipto lasciandoli cavi all’interno) e perché è totalmente rappresentativo della cultura Aborigena.
E’ semplice ma complesso allo stesso tempo ed è chiamato “lo storyteller – il raccontastorie” perché gli Aborigeni lo utilizzano per descrivere e raccontare, attraverso i suoi particolari suoni, la storia del loro popolo e della loro terra.
E’ uno strumento ritmico a fiato con una ristretta gamma di note, ma la cultura musicale Aborigena non prevede nessuna nota.
Ognuno di essi ha una propria intonazione e nota, che dipendono dalla lunghezza e dalla sezione trasversale interna.
Originariamente essi erano solo rami di eucalipto, ma ora si possono trovare didjeridoo in molti differenti materiali (molti tipi diversi di legno, PVC, vetro, ferro, fibra di vetro, poli-carbonati, cartone).
Nel vasto universo degli strumenti contemporanei occidentali, possiamo paragonare il suo suono a quello di una modulazione d’onda di un sintetizzatore.